Lo spazzolino elettrico

By | ottobre 30, 2015

spazzolino-elettrico-braunLo spazzolino elettrico è uno strumento per l’igiene orale domiciliare la cui testina rotonda a setole differenziate sono mosse da un motore interno alimentato da una batteria ricaricabile. I movimenti che lo caratterizzano sono l’oscillazione, rotazione e pulsazione, in questo modo è possibile eliminare la placca da denti e gengive ed abbassare il rischio di carie e gengivite.

Lo spazzolino elettrico è semplice da utilizzare, basta appoggiare la testina su ogni singolo dente per circa 30 secondi affinché le setole possano effettuare un’accurata pulizia dentale in soli 2 minuti per tutta la bocca.

I principali produttori di spazzolini elettrici sono Oral-B, Braun e Philips che ogni anno presentano nuovi strumenti per l’igiene orale corredati di molteplici funzionalità ed accessori a prezzi differenti per accontentare tutti i consumatori.

Come è fatto ?

Già dalla pubblicità in televisione, sui giornali e su Internet, oppure poiché lo utilizziamo già, tutti noi abbiamo un’idea di come è fatto uno spazzolino elettrico tuttavia, in questo articolo, abbiamo deciso di descrivere minuziosamente tutte le parti di cui è composto e le funzionalità in dotazione ai prodotti di fascia alta in modo tale che ognuno possa avere una chiara idea di cosa offre il mercato e scegliere il proprio spazzolino elettrico in base alle reali esigenze e possibilità economiche.

Tecnicamente le parti che compongono lo spazzolino elettrico sono due:

Testina

Si tratta della parte che si inserisce nel cavo orale e che termina, da una parte con la testina vera e propria con le setole con cui si effettua la pulizia dei denti e, dall’altra con il connettore che la congiunge al manico.
All’interno della confezione dei modelli di punta, troviamo testine aggiuntive per il nostro spazzolino elettrico:

  • Testina con setole soft
    Ideale per tutti coloro che hanno tessuti molli molto sensibili e gengive facili al sanguinamento;
  • Testina effetto sbiancante
    L’effetto sbiancante e smacchiante (macchie superficiali) è dato dalla presenza di una cappetta in plastica/gomma posta al centro della parte rotante;
  • Testina per apparecchi ortodontici
    Per pulire a fondo i denti a cui è agganciato l’apparecchio ortodontico fisso ed eliminare tutti i pezzettini di cibo che vi possono rimanere incastrati favorendo l’insorgere della placca, carie e gengivite, è necessario prestare una maggiore attenzione e dotarsi di strumenti che agevolino le pratiche igieniche.
  • Testina interdentale o interprossimale
    Si tratta di una testina adatta alla pulizia degli spazi che si trovano tra un dente e l’altro, normalmente difficili da raggiungere. Questa particolare testina è adatta anche nel caso in cui sia presente una protesi fissa e impianti dentali. Per rimuovere più placca attorno agli impianti dentali e sotto le protesi fisse, si consiglia l’uso aggiuntivo di un idropulsore dentale.

Manico

Il manico o corpo dello spazzolino elettrico è costruito in maniera ergonomica per facilitarne l’impugnatura e l’utilizzo.
All’interno del manico è presente la batteria ricaricabile ed il micro-motore che ha lo scopo di muovere la testina producendo:

  • oscillazioni (in senso orizzontale);
  • rotazioni (in senso orario ed antiorario);
  • pulsazioni (come per picchiettare la superficie del dente).

Maggiore è il numero di oscillazioni, rotazioni e pulsazioni che la testina compie in un minuto, maggiore è il prezzo dello spazzolino da denti elettrico.
All’esterno troviamo il classico pulsante per accendere e spegnere lo spazzolino e, a seconda dei modelli, tutta una serie di pulsanti e led (lucine) che permettono di azionare altrettante funzioni aggiuntive oltre a quella di spazzolamento standard.

Come anticipato al punto precedente, ad una estremità del manico va inserita la testina desiderata mentre l’estremità opposta è completata da una fessura per fissare lo spazzolino elettrico alla sua base in plastica in cui è presente l’attacco per ricaricare la batteria. La base in plastica, a sua volta, possiede un trasformatore (da 220V a 12V) ed il filo con la spina da collegare alla presa della corrente elettrica.

Funzioni aggiuntive

Uno spazzolino elettrico serve sostanzialmente per spazzolare i denti soprattutto dopo i principali pasti della giornata allo scopo di evitare la formazione della placca dentale e della carie o delle patologie parodontali quali la gengivite e la parodontite.
Accanto alla funzione principale di spazzolamento classico, però, i principali produttori di spazzolini elettrici come la Braun e Oral-B, giusto per citarne alcuni, hanno completato i loro prodotti con funzioni aggiuntive ed accessori che permettono al consumatore di avere strumenti sempre più sofisticate per l’igiene orale domiciliare.
Vediamone alcune:

Indicatore di carica della batteria

Come altri dispositivi che utilizziamo tutti i giorni, pensiamo al telefonino, anche i moderni spazzolini da denti elettrici sono provvisti di indicatore della carica della batteria così basta un colpo d’occhio al display per sapere quando è ora di ricaricarlo.

Indicatore di eccessiva pressione esercitata sui denti

Una delle domande che si pone l’utilizzatore dello spazzolino elettrico alle prime armi è quanto si debba premere la testina sul dente affinché la pulizia dello stesso avvenga in maniera corretta; la risposta ora è semplice, finché l’indicatore di eccessiva pressione non emette il relativo suono oppure faccia apparire il segnale luminoso (solitamente rosso). In questo modo si preservano le gengive dall’infiammazione causata da eccessiva forza usata durante lo spazzolamento;

Differenti tipi di spazzolamento

Oltre allo spazzolamento standard, i modelli di punta di ciascun produttore, includono altre modalità ad esempio: spazzolamento delicato, lucidatura, massaggio e pulizia profonda che si caratterizza per una durata maggiore rispetto alle precedenti;

Timer o melodie

Per quanto tempo dobbiamo utilizzare lo spazzolino elettrico ?
I produttori, i dentisti e gli igienisti dentali concordano sul fatto che siano sufficienti 2 minuti per pulire tutti i denti (32 in una dentatura tipo). Il problema di come calcolare il tempo trascorso è stato risolto dotando lo spazzolino di un timer visivo od acustico che avverte l’utilizzatore quando passare al quadrante della bocca successivo e quando sono trascorsi i 2 minuti totali (praticamente abbiamo un avviso acustico e/o visivo ogni 30/45 secondi) a seconda dei settaggi.
Alcuni spazzolini elettrici per bambini, invece del timer, sono stati dotati di melodie o canzoncine.

Indicatore dell’usura delle setole

Quando devo cambiare la testina dello spazzolino elettrico ?
A questa domanda è stato risposto costruendo le setole della testina in maniera che scoloriscano in base alla frequenza di utilizzo. In altre parole, più si utilizza lo spazzolino e più velocemente le setole della testina perderanno il loro colore originale. Osservando quindi il colore delle setole si è in grado di capire quando sostituire la testina usata con una nuova.

Utilizzando lo spazzolino 3 volte al giorno per 2 minuti ogni volta, le setole durano circa 3 mesi.

Come si utilizza ?

Chi è abituato allo spazzolino da denti manuale e desidera passare a quello elettrico, necessita di un periodo di adattamento al nuovo strumento per l’igiene orale poiché cambia la modalità di spazzolamento. La differenza più evidente è che non è più la mano a muovere su e giù le setole bensì queste si muovono da sole ed in molte più direzioni rimuovendo, di conseguenza, più placca. Alla mano non resta che spostare la testina dello spazzolino da un dente all’altro.
Per comodità abbiamo preparato un articolo specifico dal titolo come utilizzare lo spazzolino elettrico in modo che i nostri lettori possano trarre il maggior vantaggio possibile da loro piccolo investimento per la pulizia dei denti.

Quanto costa uno spazzolino elettrico ?

Il prezzo dello spazzolino elettrico varia a seconda del modello scelto e delle funzioni disponibili.
Le caratteristiche principali che fanno aumentare il prezzo sono: le pulsazioni e le oscillazioni che la testina compie al minuto, più sono e più lo spazzolino costa.
Uno spazzolino top di gamma della Oral-B riesce a raggiunge le 40.000 pulsazioni e 8.800 oscillazioni al minuto.

In linea di massima possiamo classificare il prezzo come segue:
Da 17 a 26 Euro: Spazzolino elettrico base: solo spazzolamento standard e niente accessori
Da 30 a 65 Euro: Spazzolino elettrico medio: aumentano le pulsazioni e le rotazioni al minuto ed anche le funzionalità accessorie
Da 80 a 150 Euro: Spazzolino elettrico top di gamma.

I prezzi citati sono puramente indicativi. Non è raro che in alcuni centri commerciali o su Internet troviate offerte scontate che abbattono il costo anche del 30% rispetto a quello applicato normalmente dal rivenditore sotto casa.

Conclusioni

Come abbiamo potuto leggere in questo articolo, lo spazzolino elettrico è un ottimo strumento per l’igiene dentale quotidiana, è facile da utilizzare e, per certi versi, anche più divertente rispetto al solito spazzolino. Non dobbiamo dimenticare, però, che l’igiene orale, per essere completa ed efficace ha bisogno anche del lavoro svolto dal filo interdentale che rimuove la placca tra dente e dente, da un buon dentifricio e, per finire l’opera, si consiglia anche di effettuare risciacqui con il collutorio che disinfetta tutto il cavo orale, mucose comprese abbattendo il numero di agenti patogeni presenti nella nostra bocca.

Per quanto ottime, le buone pratiche casalinghe, non sono sufficienti a scongiurare il pericolo carie e gengivite infatti, ogni 6 o 12 mesi, è caldamente suggerito di recarsi dal dentista per la pulizia dei denti professionale. Eliminare il tartaro (detartrasi), controllare il recessione gengivale o la presenza di tasche parodontali da parte di un igienista dentale qualificato, è fondamentale per prevenire e curare situazioni che potrebbero facilmente portare a parodontite o, nel peggiore dei casi, alla caduta dei denti.