Implantologia zigomatica

La riabilitazione implanto-protesica di mascellari gravemente atrofici richiede metodiche chirurgiche complesse di innesto di osso o lembi microvascolarizzati con lunghi tempi di guarigione e notevole disagio per i pazienti. Una alternativa è rappresentata dallo sfruttamento di zone di addensamento osseo, biomeccanicamente valide, localizzate lontano dalla cresta alveolare, chiamate pilastri, utilizzabili a fini di ancoraggio implantare, come il pilastro zigomatico.
L’uso di impianti zigomatici è un’alternativa efficace alle procedure di aumento osseo per la riabilitazione della mascella atrofica. Il processo malare contiene una trabecolatura regolare e osso compatto con una densità del 98% e , perciò, offre un adeguato sostegno osseo per fornire stabilità primaria nei protocolli di carico immediato.
La percentuale di successo riscontrata nella nostra esperienza risulta del 97.5%
L’impianto zigomatico è un’alternativa valida agli innesti d’osso in caso di atrofia estrema dei mascellari, permettendo, inoltre, la riabilitazione protesica con carico immediato che eleva significativamente il grado di soddisfazione dei pazienti.